Call center: +39 089 87 29 50 Travelmar on Facebook Travelmar on Instagram
IT EN

Newsletter

Iscriviti alla nostra newsletter gratuita per ricevere in anteprima le nostre offerte speciali e le nostre news.

Agenzie

Hai dimenticato la password?

Non hai un Account? Registrati

Privati

Hai dimenticato la password?

Non hai un Account? Registrati

Borghi della Costiera Amalfitana: li conosci tutti?

giovedì, 5 dicembre 2019

Quando si pensa alla Costiera Amalfitana quello che subito ci viene in mente è la costa frastagliata, il mare e tutte quelle località che spesso fotografiamo dalla nostra privilegiata prospettiva #viamare e che ospitano le estati di tantissimi turisti.

 

Sono tanti i suggestivi paesini costieri, come Amalfi, Vietri, Ravello, Positano… ma la Costiera Amalfitana non è fatta di solo mare

A guardarla da lontano, ancor di più in questo periodo, sembra un piccolo presepe arroccato che dalle pendici più alte si tuffa in acqua, come un dipinto che si delinea miglia dopo miglia.

 

Lasciando la costa e avventurandosi nell’entroterra sono tanti i piccoli borghi costieri che, talvolta più nascosti alle folle di turisti, si incontrano e regalano panorami mozzafiato e paesaggi inusuali, tanto vicini al mare eppure così lontani.

Nel giro di pochissimi chilometri, infatti, si può passare da un sentiero di trekking nel bel mezzo di un bosco a una spiaggia soleggiata in cui rilassarsi.

 

Scala, poco distante da Ravello, è uno dei piccoli borghi della Costiera completamente nell’entroterra, con un Centro Storico che vale davvero la pena visitare! Al centro del paese si trova la Cattedrale, costruita nel XI secolo e dedicata a San Lorenzo Martire, mentre tutto intorno è circondato dai boschi, dove prevale su tutti l’albero di castagno. 

 

Un luogo in cui invece respirare la vera aria di montagna, soprattutto nel periodo natalizio, è Tramonti, che sorge sull’unica grande valle di tutta la costa. Qui le tradizioni marinaresche e pescherecce degli altri paesi della Costiera sono lontane, mentre ancora forti e profonde sono le radici legate alla tradizione agricola. A Tramonti le cose sono rimaste proprio come una volta!

 

Infine, come non citare il Parco Regionale dei Monti Lattari, protagonista indiscusso dell’entroterra amalfitano che si estende per circa 160Km² ed offre ai visitatori un ampio ventaglio di sentieri escursionistici.

Mare e montagna si incontrano qui, dando vita a uno degli spettacoli paesaggistici più belli offerti dalla Costa d’Amalfi, dove i terrazzamenti sul mare e i colorati alberi di agrumi donano a quest’area un’aura magica, pronti a scoprirla?